Giù le mani dai lavoratori Equitalia

Giù le mani dai lavoratori Equitalia

La fusione con l'Agenzia delle Entrate danneggia tutti. Una scelta sbagliata, utile solo a compromettere definitivamente il sistema fiscale

L'ipotesi, circolata sulla stampa, di fusione tra Agenzia delle Entrate ed Equitalia, se vera, configurerebbe un’ennesima scelta sbagliata del legislatore, utile solo a compromettere definitivamente il sistema fiscale, privandolo dell'indispensabile terzietà della riscossione.

Ben altro andrebbe fatto, per garantire migliori condizioni al cittadino nel rapporto con il fisco, che negare la separazione tra il soggetto accertatore (Agenzia delle Entrate) con il soggetto incaricato della riscossione (Equitalia):
- garantire l'autonoma di quest'ultimo ponendolo sotto il diretto controllo del Ministero dell’Economia e delle Finanze;
- ricondurre allo stesso Ministero l’interpretazione delle norme che il legislatore emana,  oggi affidata  all’Agenzia delle Entrate con grave rischio di conflitto di interessi;
- valorizzare la professionalità del personale esattoriale, da anni ingiustamente costretto a subire denigrazioni, insulti e violenze.

Ricordiamo altresì che Equitalia, ad oggi,  non è costata un solo euro di soldi pubblici, autofinanziandosi con i proventi della sua attività, attraverso  i compensi percepiti dai contribuenti morosi, mente in passato lo Stato versava centinaia di milioni di euro al sistema gestito da soggetti privati.

La CISL e la FIBA si impegneranno comunque, senza riserve, per impedire che i provvedimenti di riforma del sistema fiscale colpiscano, ancora una volta, i lavoratori, già fortemente penalizzati  dal blocco del rinnovo contrattuale che dura ormai da 4 anni e costretti ad operare al limite della sostenibilità.

Crediamo che lo Stato debba dimostrare maggior gratitudine nei confronti di questi lavoratori  e metterli in condizione di offrire un vero servizio di qualità  ai cittadini.

Qualunque operazione possa essere decisa a carico del sistema della riscossione, i lavoratori dovranno continuare ad avere le stesse garanzie occupazionali e contrattuali che, da sempre, gli derivano dall'autonomia del settore.

LA MIA FIBA
DOCUMENTI VEDI TUTTI
Rassegna stampa Fiba Cisl del 18 aprile 2014
Rassegna stampa Fiba Cisl del 17 aprile 2014
Parco divertimenti di Gardaland
15/04/2014 Accordo Codice di Protezione
15/04/2014 Accordo Codice Protezione. Dichiarazione sindacati
Rassegna stampa fusione Equitalia - Ag. Entrate al 16 aprile 2014
Rassegna stampa Fiba Cisl del 16 aprile 2014
Fisco, Romani - Il Velino.it
ALTRE NOTIZIE VEDI TUTTE
Il nuovo modello di banca e la capacità di sostenere le imprese se tornano gli investimenti.
Romani (Fiba): Stipendio, bonus o entrambi? I conti si fanno (purtroppo) sempre alla fine...
Romani (Fiba): “Dobbiamo combattere l’evasione o chi tenta di recuperarla?”
Giù le mani dai lavoratori Equitalia
Pronti, via! Partono le assemblee nel Piemonte
Romani (Fiba): “bene Renzi su invito ai manager bancari a ridurre retribuzioni, ma vada oltre”
Romani (Fiba): “Non accetteremo che l’aumento dell’imposizione fiscale venga scaricato dalle banche sui lavoratori”
Bonanni: "Positivo il tetto ai manager pubblici. Una misura che la Cisl ha chiesto per i manager delle banche e di tutte le società private”
PROROGA DEL CIA DI VENETO BANCA
Conclusa la IV edizione del corso per referenti della comunicazione in Fiba
EVENTI VEDI TUTTI
BCC. Firenze - Riprende trattativa in FederToscana.
Nuovo Galateo Sindacale
COLLEGAMENTI VEDI TUTTI
Valori
Cisl
Conquiste del Lavoro
Progetto San Francesco
0,05
Uni
Iscos
Inas
Adiconsum
CAF Cisl
Progetto solidarietà
Terra futura
Bancaria Editrice