La crisi. Segnali preoccupanti e i parallelli con l'oggi.....

La crisi. Segnali preoccupanti e i parallelli con l'oggi.....

La notizia, passata inosservata, dell'amaro compromesso di Obama e una lettura consigliata: "la via di fuga"

UNA NOTIZIA PASSATA INOSSERVATA
Nel precedente “scenario macroeconomico” si era sottolineato il pericolo che la sconfitta di Obama alle elezioni di mid term avesse un impatto significativo sul già difficoltoso processo di regolamentazione del settore finanziario.
Purtroppo tale pericolo si è realizzato nel giro di poche settimane, nell’ambito dei compromessi che Obama ha dovuto accettare per evitare lo shutdown (=blocco di ogni attività amministrativa legato all’impossibilità di rifinanziamento di tale attività. Per evitare l’arresto – shutdown – è necessaria una legge, l’Antideficienty Act, approvata dal Congresso, che nella situazione attuale richiede il consenso dei repubblicani).
“Il compromesso” vale 1.110 miliardi di dollari di garanzie federali per lo scambio di derivati delle banche. In sostanza tali istituti finanziari saranno rimborsati dallo Stato, ossia dal denaro dei contribuenti, nel caso di perdite su alcuni prodotti finanziari. Contrario a tale accordo l’ex Governatore Fed Paul Volcker (ispiratore della legge Dodd Franck) e molti senatori democratici. Tra essi Luis Gutierrez ha dichiarato: “Come possiamo giustificare un testo che spiana la strada ai banchieri di Wall Street per arricchirsi?”


F. FUBINI,  La via di fuga – 2014
UN LIBRO CONSIGLIATO DA MANGHI: UN PARALLELO TRA LA CRISI DI OGGI E QUELLA DEL ’29 ATTRAVERSO IL FILTRO DI UNA STORIA FAMILIARE
La fuga è quella di Renzo, prozio dell’autore, Federico Fubini giornalista economico, ma con un passato di studi umanistici, di La Repubblica.  Renzo, laureato cum laude in economia con Luigi Einaudi, ma contestatore del maestro per la sua fede keynesiana si ritrova a New York (ha vinto una borsa di studio della Rockfeller Foundation)  nel pieno del crash di Wall Street e durante la Grande Depressione degli anni ’30. Due eventi che Renzo commenta non solo da economista: vuole scoprire come la gente comune reagisce di fronte al crollo del loro mondo. Si reagisce con tre possibili scelte, come ci insegnerà Albert Hirschman (“Exit, voice loyalty”) forse non a caso allievo di Renzo all’università di Trieste. Con la defezione (fuga), la protesta o la lealtà al sistema in declino.
La narrazione muove tra storie di fughe, teorie economiche e crisi globali dei primi decenni del ‘900 e del tempo presente. In particolare vi è un rimbalzo continuo tra gli anni bui delle persecuzione razziali e della guerra e quelli di oggi nella Grecia di Alba Dorata e nella Calabria dei voti comprati.
Conclude Fubini: “Oggi, certo viviamo in un mondo fondamentalmente diverso. Eppure le persone che avevo visto in Grecia o a Catanzaro… mi fecero sospettare che Hirschman si sbagliava. Non c’erano solo la defezione, la protesta o la lealtà. C’era anche una quarta strada aperta di fronte al declino del proprio Paese o del proprio sistema: il rifiuto della realtà”.

Alberto Berrini

APPROFONDIMENTI
19/12/2014 ,Comunicati, lettere
La crisi. Segnali preoccupanti e i paralleli con l'oggi.....
LA MIA FIBA
Se sei iscritto alla Fiba ti invitiamo ad accedere per la "navigazione personalizzata"

DOCUMENTI VEDI TUTTI
"Rischio di ricadute penali pesanti"
Attenzione: per visualizzare la rassegna stampa occorre effettuare il log-in
Finalmente introdotto il reato di autoriciclaggio!
La crisi. Segnali preoccupanti e i paralleli con l'oggi.....
18 dicembre 2014 - Comunicato unitario
Rassegna stampa FIBA CISL mobilitazione antitrust
Antitrust in stato di agitazione per la prima volta in 24 anni
Dichiarazione stato di agitazione e iniziative conseguenti
ALTRE NOTIZIE VEDI TUTTE
La crisi. Segnali preoccupanti e i parallelli con l'oggi.....
...ci hanno tagliato l'albero di Natale
Finalmente introdotto il reato di autoriciclaggio!
Intesa Sanpaolo sperimenta il lavoro da casa
Siti comparativi del settore assicurativo. L’Indagine Ivass potrebbe sorprendere!
Tagliando un albero non riduci l’altezza di una montagna
Uni Global Union: quarto congresso mondiale
Lavoro e disabilità: un’opportunità reciproca.
Dalla parte di Robin Hood: firmiamo la petizione contro la speculazione
Modello Ubi Vs Modello ABI
EVENTI VEDI TUTTI
02/12/14 Attivo Regionale
Milano , convocazione attivo unitario.
Riunione del Coordinamento Donne di Roma e del Lazio
UN IMPEGNO CHE SI RINNOVA
COLLEGAMENTI VEDI TUTTI
Cisl
Conquiste del Lavoro
Iscos
Inas
Adiconsum
CAF Cisl
Fiba Cisl Social Life
Uni
Progetto San Francesco
0,05
Terra futura
Valori
Progetto solidarietà